Nasce l'artista

Il 4 gennaio 1995, quarto giorno da pensionato, inizio la prima lezione di bassorilievi con l’obiettivo di realizzare scorci di “Roma Sparita” tratti da foto Alinari del periodo 1840-1900. Sono felice e ne faccio una quindicina. Ho creato con le mie mani qualcosa che ho messo in cornice. Guardo con piacere e con occhio critico cerco i difetti. E’ un’esperienza nuova indescrivibile e sono soddisfatto. Ma fino a quando?
Quattro mesi dopo (oramai ho il cervello che crede di navigare nell’arte) stufo di fare altorilievi, bassorilievi e graffiti, entro in un negozio d’arte e faccio una spesa pazza: acquisto una scatola di acquerelli, pennelli e carta da disegno spendendo 70.000 lire.
“E mo che ce faccio? Quello che ho speso deve dare qualche risultato utile”. Compro libri di didattica, eseguo prove, studi, bozzetti, provo e riprovo fino al giorno in cui Ginco Portacci, un amico pittore affermato, vede i miei rilievi e gli acquerelli: “Perché non fai una mostra personale? Sono il Direttore Artistico di una galleria. Ti organizzo tutto.”
Mi si gela il sangue: “Ma che dici! Io sto giocando!”
“No, quello che hai fatto può essere tranquillamente esposto in una mostra”. Accetto e mi faccio guidare.
Espongo nella galleria i rilievi e gli acquerelli, ho i primi dépliants con il mio nome vicino alla parola “artista”. Molti amici, incuriositi, vengono il giorno dell’inaugurazione. Ho dei costi ma, con la vendita di alcune opere (i miei lavori si chiamano così) ho un margine di 50.000 lire. E, per di più ora sono un “artista”.

Quando ci penso mi viene da ridere. “Artista” non me lo aveva detto mai nessuno. Il mio nome è su qualche giornale. Incoraggiato, studio, provo tecniche sempre più sofisticate, entro nell’élite italiana dell’acquerello, ho la tessera, con fotografia, n°177 dell’ANADI (Associazione Nazionale Acquerellisti d’Italia) e vengo periodicamente invitato (ossia senza costi) alle rassegne internazionali, assieme a grandi artisti, ed alle estemporanee. Partecipo alle mostre-concorso e conquisto molti premi (anche un primo premio nazionale).
Quali soggetti mi hanno ispirato? Nei rilievi è prevalente “la Roma de ‘na vorta”; negli acquerelli, scorci di Roma, delle sue ville e paesaggi con case diroccate. Perché? Forse perché, in essi, rivedo la Roma di quando ero ragazzo, con il quartiere San Lorenzo distrutto, del contadino col somarello che veniva al mercato e del bovaro che ora non ara più.

Ma ancora non mi basta; in una mostra conosco Wladimir Kasiev un artista che considero il più grande d’Italia. Chiedo di diventare un suo allievo e faccio un salto di qualità. Altri premi nei concorsi.
Sono appagato per quanto riguarda le arti ma sto troppo tempo chiuso in casa. Sta nascendo in me qualcosa di nuovo che troverà sfogo nella poesia.
E le mie opere dove sono? Alcune sono appese alle pareti di casa e le utilizzo per partecipare ai concorsi, molte, con o senza cornice, sono conservate per eventuali esposizioni. Molti interessanti studi e bozzetti sono conservati in cartelle. Alcune sono state vendute anche se con dispiacere; si vede una creatura? Una è nel Comune di Lanuvio, una nella pinacoteca di Velletri.


Dalla finestra cm 27x21

Kotle viottolo cm 37,5x25

Bassorilievi
clicca sull'immagine


Acquerelli
clicca sull'immagine





Attività artistica

1995
Frequenza di un corso d’arte ceramica per la realizzazione di altorilievi, bassorilievi e graffiti presso la scuola “Anna e Tonino” di Casalbertone;

1996/97
Scuola di acquerello di Ciampino diretta da Wladimir Kasiev e presso lo studio dello stesso grande artista;

1998
Corso di nudo presso il Centro d’Arte “IL PONTE” diretto dal Prof. Ascolese.

Premi - Pubblicazioni e Associazioni

PREMI
I Concorso Nazionale per le Arti-ANSE, ENEL- Palermo 3-7/5/96
1° premio per la ceramica per il bassorilievo “PONTE MILVIO”

XVI FESTA DEL VINO E DELL’UVA. Lanuvio 18-20/9/98
2° premio nel concorso di estemporanea sul tema “Siti archeologici di Lanuvio” per l’acquerello “PONTE LORETO”

XI Premio Nazionale G. G. Belli – Roma Campidoglio 16/12/99
3° premio nelle arti figurative per l’acquerello “KOTLE” – Città abbandonata

IV edizione PREMIO DELL’ARCO-Roma di Ass. G.G. Belli 22/6/2000
2° premio nelle le arti figurative per il graffito “S. GIOVANNI”

VI mostra girasole arte 98. Roma 31/5/98
Menzione speciale per gli acquerelli “KOTLE città abbandonata” e “PONTE CESTIO”.

VI edizione PREMIO DELL’ARCO-Roma di Acc. G.G. Belli 23/9/02
1° premio nel concorso ROMA NEI SECOLI per l’opera “PONTE CESTIO”

XVII edizione PREMIO G.G. BELLI - Roma - Campidoglio 15/12/05
1° premio per l’opera “CARRETTO MALTESE”.


Lanuvio. Ponte Loreto I sec. D.C.
Attualmente nella sala del Consiglio Comunale di Lanuvio
Estemporanea

Trofeo VERSO IL FUTURO – Città di Avellino
4° premio per l’acquerello “CITTA’ SCOMPARSA” 17/05/08

1° nel concorso naz. ROMA RESTYLE in Guidonia Montecelio per il bassorilievo
PIAZZALE OSTIENSE 19/6/2011

1° premio nel concorso I GIARDINI DELL’ANIMA il 9/6/2012 per
l’acquerello IL CAMINETTO.

2° nel concorso MARIO DELL’ARCO il 29/6/2012 per l’acquerello
DALLA FINESTRA.

2° nel concorso Mario Dell'Arco il 28/6/2013 per l'acquerello ANGOLO DI COTTURA

Complessivamente, nell'attività pittorica ha ottenuto n° 15 premi in 10 opere diverse (acquerelli e bassorilievi) tra cui n° 7 primi posti.

Rassegne Internazionali - Partecipazioni con invito

- Contemporary erment artists c/o Harrow Arts Center. Londra 8/12/95-2/1/96
- Artisti Italiani e stranieri per le Isole Eolie. XII edizione 25/6-30/9/96
- Autunno Romano con la FIAT – Roma. Viale Manzoni 9-23/11/96
- BASSETTO-FERENTINUM. Ferentino 7-12/12/96
- Cardiologia e Arte 97. Università Cattolica S.Cuore. Roma 17-19/4/97
- Omaggio a Caravaggio. Roma, FIAT – Viale Manzoni 9-21/5/97
- Artisti Italiani e stranieri per le Isole Eolie. XIII premio “La Sciara” mag-ott 1997

Direttore Artistico della “Rassegna d’Arte e Cultura” dell’Acc. G.G. Belli -17/5/2006

Partecipazione con trofeo alla 30° “Rassegna d’artisti contemporanei PREMIO ROMA 2009 indetto dal Centro Artistico Culturale “IL LEONE” nel giugno 2009

Associato al "IL LEONE" Centro Artistico e Culturale dal 1995 e Ass. Naz. Acquerellisti d’Italia (ANADI) dal 1996